Home page

Benvenuti nel sito web ufficiale dell'Archivio di Stato di Ancona dove

potrete trovare le informazioni sulla storia dell'Istituto,

gli orari  di apertura al pubblico della sala di studio ed

una panoramica servizi offerti. Potrete ricercare le unità archivistiche

navigando nella struttura gerarchica dei Fondi,

scaricare modulistica per effettuare richieste on line, consultare

le manifestazioni culturali organizzate e quelle in programmazione......ed altro ancora.


La sala studio effettua il seguente orario di apertura al pubblico :   

                                                                                                                

   dal lunedì al martedì: 8.00 – 16.30

  •    dal mercoledì al venerdì8.00 – 15.00
  •    chiuso il sabato, la domenica, i giorni festivi e il 4 maggio, festa del Santo Patrono

    Ricerche catastalimercoledì
   Ricerche genealogiche: giovedì su prenotazione (071.2800356)


logo  def                nuovo logo ministero                 logo ICAR

                                       

                                          I sistemi archivistici nazionali

                                  Giornata di formazione su SIUSA e SIAS

                        (Archivio di Stato di Ancona, 5 novembre 2018)

                                               10.30-13.00; 14.00-17.00

 

Il giorno 5 novembre 2018, presso la sede dell'Archivio di Stato di Ancona, si terrà una giornata di formazione rivolta al personale degli Archivi di Stato e delle Soprintendenze archivistiche e bibliografiche e ai loro collaboratori che lavorano o hanno lavorato in SIUSA e SIAS. Ad essa possono partecipare gli studenti del secondo anno delle Scuole di Archivistica che abbiano avuto almeno una formazione di base di archivistica informatica.

Saranno affrontate le seguenti tematiche:

a) Introduzione generale: i sistemi archivistici nazionali e le prospettive di evoluzione;

b) Architettura concettuale e logiche descrittive in SIUSA e SIAS;

c) Gli strumenti di riferimento per la descrizione in SIUSA e SIAS;

d) La descrizione delle principali entità in SIUSA e SIAS: questioni metodologiche e nodi problematici

     - complessi archivistici

     - soggetti produttori

     - soggetti conservatori

     - profili istituzionali/contesti storico istituzionali

     - strumenti di ricerca

e) La sezione degli strumenti di ricerca online.

La giornata di formazione sarà tenuta da Stefano Vitali, direttore dell'Istituto Centrale per gli Archivi e da Rossella Santolamazza, Archivista di Stato della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Umbria e delle Marche.

Coloro che intendano partecipare alla giornata formativa possono inviare la propria adesione all'indirizzo di posta elettronica as-an@beniculturali.it oppure contattare telefonicamente la segreteria dell'Archivio di Stato di Ancona al numero 071 2800356 (sig.ra Pina Abbate) dal 26 ottobre 2018.

Al termine della giornata verrà rilasciato un attestato di partecipazione


atti convegno

Maula Sciri, Direttore dell’Archivio di Stato di Ancona, è lieta di invitare la S.V. alla presentazione degli Atti del Convegno Giustizia ecclesiastica e società nelle Marche in età moderna (Jesi, 9 giugno 2017).La manifestazione avrà luogo venerdì 19 ottobre 2018, alle ore 18,00, presso il Palazzo della Signoria di Jesi in Piazza Colocci, sede della Biblioteca Planettiana – Archivio storico comunale.Il volume, edito dall’Archivio di Stato, è stato pubblicato con il supporto della Facoltà di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali dell’Università degli Studi di Macerata.


domenica carta 18

Domenica 14 ottobre 2018, nell’ambito della manifestazione nazionale Domenica di Carta, l’Archivio di Stato di Ancona sarà aperto in via straordinaria dalle ore 9,00 alle ore 13,00. La mattinata sarà dedicata al tema della sanità militare durante la Grande Guerra. Sarà infatti presentato l’album fotografico del Generale Medico Luigi Cellini (Ripatransone 1885 – Ancona 1968) che, per concessione degli eredi, è stato digitalizzato dall’Archivio di Stato di Ancona e sarà così fruibile agli utenti dell’Istituto. Durante l’apertura straordinaria sarà inoltre possibile visitare una mostra documentaria con testimonianze dall’Archivio privato Marinelli e dall’Archivio dell’Ospedale Psichiatrico di Ancona, con particolare attenzione alle cartelle cliniche dei soldati ricoverati tra 1917 e 1918, i cosiddetti “scemi di guerra”. La mostra allestita nei locali dell’Archivio di Stato di Ancona in Via Maggini 80, rimarrà aperta su prenotazione dal 14 al 26 ottobre 2017 dalle ore 9 alle 13.

Gep18

Il 2018, Anno europeo del patrimonio culturale, ha visto in tutta Europa iniziative volte a ricercare quanto del nostro patrimonio ci accomuna. In questa ottica, le Giornate Europee del Patrimonio 2018, manifestazione annuale che si celebra dal lontano 1991, ha per tema "L'arte di condividere". Il giorno 22 settembre prossimo, alle ore 10,30, l'archivio di Stato di Ancona presenterà per l'occasione, in collaborazione con l'Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra, il libro "Casa del Mutilato - Ancona - Un 'architettura da scoprire e far rivivere" . Verranno inoltre esposti alcuni progetti dell'architetto Angelo Eusebio Petetti, autore del progetto della Casa, ed effettuate visite guidate ai depositi. 


foto did. ritagliata

Anche per l'anno scolastico 2018-2019 l'Archivio di Stato di Ancona propone una serie di percorsi didattici, alcuni nuovi, altri, degli anni precedenti, in continuazione. Il documento d'Archivio, pur non imponendosi di per sè all'attenzione, diversamente dal reperto archeolgico o dall'opera d'arte, ha una sua valenza intrinseca altamente formativa, sia per la conoscenza storica, sia per una forma di educazione alla complessità e del pensiero critico.  Il documento d'Archivio fornisce infatti sia notizie dirette (l'oggetto del documento), sia un reticolo di altre notizie inferibili dall'insieme del contesto e collegabili ad altri documenti , restituendo uno spaccato della vita del tempo nel suo intreccio di relazioni. Vai alle proposte didattiche

maleficium ancona


Seconda tappa nella presentazione del lavoro di Diego Pedrini e Lucia Dubbini "Ipsa fecerit fascinationes" : dal Tribunale Vescovile di Jesi le carte del processo a carico del fornaio di Maiolati, della sua amante e di una zingara accusati di aver praticato un sortilegio ai danni della moglie del fornaio allo scopo di farla morire.
Nei verbali processuali compaiono anche le testimonianze di molti abitanti del paese che danno la loro versione dell'accaduto ed al tempo stessoforniscono vari dettagli relativi alla vita quotidiana ed alle interrelazioni degli abitanti del castello di Maiolati.

Il procedimento giudiziario analizzato fa parte del patrimonio documentario conservato dall'Archivio di Stato di Ancona nel fondo Ex Pretura di Jesi – Cancelleria vescovile, complesso che raccoglie migliaia di procedimenti penali esaminati a tappeto dagli autori della pubblicazione e che infine è stato compendiato dallo studio delle carte giudiziarie presenti in alcune serie dell’Archivio Storico Diocesano di Jesi.

Intervengono il Prof. Luca Andreoni, che presenterà l’opera, il Vice direttore dell’Archivio di Stato di Ancona Carlo Giacomini e gli autori della pubblicazione Diego Pedrini e Lucia Dubbini.


2 giugno

In occasione della festa della Repubblica del 2 giugno 2018, l'Archivio di Stato di Ancona unitamente alla Prefettura di Ancona ha allestito presso il Palazzo del Governo di Ancona una mostra dedicata al 70° anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana attraverso i documenti conservati presso l'Archivio di Stato di Ancona e l'Archivio Centrale dello Stato.


2 giugno

                      2 giugno

                          diplomazia culturale                                                  

                                 Si è svolta ieri presso la sede del Museo Omero la presentazione ufficiale dell'Istituto ellenico della diplomazia culturale: un organizzazione non governativa, senza scopi di lucro, che crede e intende operare nel e attraverso il valore della cultura. Come "testimonial" dell'evento, la pergamena conservata presso l'Archivio di Stato di Ancona,con cui Andronico II Paleologo, imperatore di Costantinopoli, concede ai mercanti di Ancona, riduzioni dei dazi sulle merci all'entrata nel porto dell'impero.  

   www.facebook.com/IstitutoEllenicoDellaDiplomaziaCulturale/       

                       

maleficium

                                        

                                                                  "Ipsa fecerit fascinationes" è il titolo della pubblicazione edita dall'Archivio di Stato di Ancona, che ci racconta di un processo per "Maleficium" a carico di una zingara che avrebbe causato una morte su commissione, attraverso una "fattura".Ne sono autori Diego Pedrini e Lucia Dubbini sulla base del loro lungo "viaggio" tra le carte del Tribunale episcopale di Jesi, conservate presso l'Archivio di Stato di Ancona.L'introduzione di Carlo Giacomini, archivista di Stato, traccia il quadro sociale e politico della Majolati del XVI secolo, dove si sono svolti i fatti presi in esame. 

A breve la presentazione di cui verrà data notizia. 

per saperne di più     

           Dizionario Anconetane                                            

     Chi sono le donne marchigiane che hanno lasciato un segno nella società e nella storia? Mercoledì 18 Aprile, alle ore 17.00 verrà presentato da Lidia Pupilli e Marco Severini, presso l'Archivio di Stato di Ancona, il risultato del lungo lavoro di ricerca condotto da Michele Servadio. Un altro appuntamento dedicato al femminile.                                                                                                               

A Causa del cattivo tempo la manifestazione Matrimonio/Patrimonio è stata rinviata a martedì 6 marzo, stesso orario.

                                                                       reti culturali                                                          Martedì 27 febbraio 2018, presso la sala conferenze dell'Archivio di Stato di Ancona  (via Maggini, 80), alle ore 16, si terrà l'incontro La Dote, nell'ambito del ciclo Matrimonio/Patrimonio. Contributo a un percorso di conoscenza del Diritto. Il ciclo di incontri,   organizzati dalla Associazione Reti culturali di Ancona, si sviluppa nell’ottica della sempre più ampia collaborazione tra le istituzioni culturali presenti sul territorio. L’Archivio di Stato, nello specifico, consentirà di effettuare visite guidate ai depositi, dove è conservato il patrimonio documentario, e presenterà una relazione, risultato di studi e ricerche sul matrimonio prima del Concilio di Trento, svolti da Gioia Sturba, funzionario archivista. Nella conversazione la relatrice illustrerà i dati emersi dall’indagine condotta negli Statuti comunali e negli archivi notarili di Ancona e Fabriano: gli statuti comunali, infatti, regolamentano nelle loro rubriche la materia del matrimonio nelle sue conseguenze economiche e giuridiche; gli atti notarili, oltre che garantirne la pubblicità, danno conto del passaggio di beni, attraverso l’istituto della dote, da una famiglia ad un’altra, cosa di non poco conto in periodo comunale, quando era la ricchezza patrimoniale a determinare il peso politico delle varie figure del reggimento cittadino. Il termine discriminante rimane il Concilio di Trento (1545-1563), che, dettando norme sulla celebrazione dei matrimoni e sulla loro registrazione, trasferisce ai parroci il compito di redigerne gli atti e assicurarne la testimonianza.              

                                               Foto Marinelli                                                                  

   Pubblicati sul portale www.14-18.it i documenti, le cartoline e le fotografie dell’Archivio di Stato di Ancona concernenti la Grande Guerra conservati negli archivi privati Conti, Marinelli e Marabini.                            


                                                 dom. di carta 2017                                                        

                           In occasione dellmanifestazione nazionale “Domenica di Carta 2017”che prevede l'apertura di Archivi e Biblioteche statali, l’Archivio di Stato di Ancona effettuerà un’apertura straordinaria al pubblico domenica 8 ottobre 2017  dalle ore  9,00 alle 13,00 con l’allestimento di una esposizione del titolo “Gli Archivi salvati” – Visso, Ussita e Camerino recuperati dai Comuni colpiti dal sisma e ricoverati presso l’Archivio di Stato di Ancona.            

 Gep 2017                

                                                              

      

Dalla sua origine fino all’Unità d’Italia, Ancona è stata il “suo mare” e ancor più la sua insenatura, facile approdo per le navi provenienti dal mondo greco, turco e dalla costa occidentale dell’Adriatico.Quindi tracciare la storia di Ancona significa ripercorrere la storia dei suoi rapporti commerciali con i suoi partner orientali.Questo non ha influito solo sull’economia, ma anche nella società (Ancona nel cinquecento è una città cosmopolita, vi si trovano comunità greche, turche, armene ), e nella formazione e organizzazione degli spazi urbani , dei suoi monumenti, di importanti opere d’arte. Ne sono un esempiola Loggiadei Mercanti, Palazzo Benincasa, il Lazzaretto, il porto antico, la pala del Tiziano, commissionata dal mercante Ragusano Alvise Gozzi.

La conversazione in oggetto si propone di ripercorrere le tappe salienti di questo rapporto che lega gli spazi della città al suo rapporto con il mare ed il commercio.

               


                  sirolo parco                                            

   

In apertura degli eventi culturali, previsti per la celebrazione del 30° anniversario di istituzione dell’Ente Parco regionale del Conero, l’Archivio di Stato di Ancona ha promosso la presentazione di un lavoro di ricerca dedicato alla storia della città di Sirolo, opera dei professori Cesare Baroni Urbani e Maria Lourdes de Andrade.Il volume, intitolato “1600-2000 Quattro secoli di Sirolesi” racconta la vita e le vicende più significative della comunità sotto molteplici aspetti, istituzionali demografici culturali e di costume.
Illustrerà l’opera il professor Marco Severini, docente di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Macerata.
La mostra documentaria, allestita per l’occasione dall’Archivio di Stato di Ancona come cornice espositiva, offrirà ai presenti una selezione dei documenti, conservati presso l’Archivio di Stato, che hanno costituito il campo di ricerca degli autori. 
L’evento avrà luogo giovedì 8 giugno p.v. alle ore 17.30, presso l’Ente Parco in via Peschiera 30 – Sirolo.

 http://www.archivi.beniculturali.it/index.php/news-home/item/1926-sirolo-an-8-giugno-2017-|-quattro-secoli-di-sirolesi

http://www.ilmondodegliarchivi.org/agenda-appuntamenti/dettaglievento/423/-/presentazione-del-volume-1600-2000

https://www.facebook.com/larchinauta/




pieghevole est

pieghevole 2

L’Archivio di Stato di Ancona e la Diocesi di Jesi – Archivio Diocesano, in collaborazione con l’associazione “Amici dell’Archivio di Stato di Ancona”, hanno promosso ed organizzato il Convegno “Giustizia ecclesiastica e società nelle Marche di età moderna”.

La manifestazione si terrà a Jesi venerdì 9 giugno 2017, a partire dalle ore 9.30, presso l'Aula magna della Fondazione Colocci, sita in via Angeloni 3.

Per l’area marchigiana verranno esposti i risultati delle ricerche negli ambiti di Sant'Angelo in Vado e Jesi, entrambi frutto di indagini su fondi documentali sino ad ora non esplorati e, specificatamente per Jesi, quelli del cospicuo archivio del suo tribunale vescovile.





   

porchetta                                                                                                                                             

Giovedì 11 maggio 2017 alle ore17.00  presso la sala studio dell'Archivio di Stato, in collaborazione con l' Associazione Amici dell' Archivio di Stato di Ancona verrà presentato il libro di Giovanni Ricciotti "La porchetta: una tradizione antica" nato dalle ricerche condotte presso questo e altri Istituti.Ci parlerà della sua origine e diffusione, di ricette, curiosità, e altro ancora.

                                                                      




            

                                                         


                                                         bombardate                                      

  Giovedì 23 marzo 2017, alle ore 17.00 presso la sala studio dell'Archivio di Stato verrà presentata la pubblicazione di Attilio Bevilacqua "Bombardate Ancona!" relativa ai bombardamenti che durante la Seconda guerra mondiale hanno completamente cambiato il volto della città. 

bomabardate

             Galleria fotografica                               

                                                                                        sirolo 

   Nell’ambito delle attività di valorizzazione e promozione dei beni culturali, l’Archivio di Stato di Ancona, in collaborazione con l’associazione “Amici dell’Archivio di Stato”, presenta il volume:


1600 -2000. Quattro secoli di Sirolesi.

La pubblicazione, risultato delle pluriennali ricerche documentarie curate dagli autori Cesare Baroni Urbani e Maria Lourdes de Andrade, offre al lettore una molteplicità di informazioni storiche e istituzionali, demografiche, di vita quotidiana e civile inerenti la comunità di Sirolo, uno dei castelli che in età medievale e moderna era iscritto nel territorio giurisdizionale soggetto alla città di Ancona.Illustrerà l’opera il prof. Gilberto Piccinini, Presidente della Deputazione di Storia Patria per le Marche.

L’evento avrà luogo giovedì 16 febbraio 2017, alle ore 17.00, presso la Sala di studio dell’Archivio di Stato di Ancona sita in via Maggini 80


     giorno del ricordo                                                                                    10 febbraio 2017

Per celebrare il 70° anniversario de "Il Giorno del ricordo" istituito per conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale» il 10 febbraio 2017, nell'ambito di una cerimonia commemorativa, saranno consegnati all'Archivio di Stato di Ancona da parte dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia i documenti riguardanti la presenza degli esuli nella nostra provincia.                                                      

           

natale 2016                                                                                   

  

                                                             Grand tour 2016

 La manifestazione Grand Tour Cultura 2016, che vede insiem Musei, Archivi e Biblioteche, a tessere in un unica tela le risorse culturali di un territorio,  propone come tema "I paesaggi culturali fra quotidianità, socialità, calamità. Recuperare la Memoria per ricostruire il futuro". 

In questo contesto verrà presentato il lavoro realizzato da Serena Brunelli, Federica Galazzi, Claudia Lattanzi, nell'ambito del progetto "500 Giovani per la Cultura", svolto presso l'Archivio  di Stato di Ancona, attraverso una ricerca della documentazione    presente anche negli altri Istituti culturali del territorio.

La manifestazione sarà arricchita dalla lettura di alcune pagine in tema tratte dal libro di Sergio Anselmi "Storie di Adriatico".

Il lavoro presentato è visibile nella mostra virtuale on line 

www.moviobeniculturali.it/asancona/fieremercatimarche.it




     

                                                                     


L'Archivio comunale di Visso presso l'Archivio di Stato di Ancona

L'Archivio di Stato di Ancona accoglie il trasferimento dell" Archivio comunale di Visso, danneggiato dal sisma.Le operazioni relative al trasferimento con il coordinamento dell'Unità di Crisi delle Marche presieduto dalla Dott.ssa Giorgia Muratori sono avvenute grazie al Sovrintendente Archivistico e bibliografico dell'Umbria e delle Marche dott. Mario Squadroni unitamente ai funzionari Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario, dei Carabinieri del Nucleo Carabinieri Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Ancona, dei militari dell'Esercito Italiano, dei Vigili del Fuoco, al personale in forza al Segretariato regionale e al personale dell'Archivio di Stato di Ancona e ai volontari della protezione civile di Ancona. Grazie a tutti.

L'Archivio comunale di Visso ha un'estensione cronologica dal 1255 al 1988, e una consistenza di   3503 unità, di cui: pergamene 124, buste 1093, registri. 1853, volumi 7, cartelle 10, fascicoli 84, pacchi 204, unità diverse 128,carte sciolte.

Vedi altre immagini del trasferimento

http://www.ilmondodegliarchivi.org/rubriche/in-italia/424-visso-mc-2016-specialeterremoti


                                   Visso                                                                                  Visso        

                                                                               Catalogo Mostra                       

   

  Mercoledì 26 ottobre 2016 alle ora 17.30presso i locali della Prefettura di Ancona verrà presentato il catalogo della mostra storico documentaria "Nel luogo della Memoria" che l'Archivio di Stato di Ancona ha dedicato alla Grande Guerra. 

Anche on line 

http://www.movio.beniculturali.it/…/guerradellanazione1915…/

                                   


                       domenica di carta 2016 

DOMENICA

DI CARTA  2016

domenica 9 ottobre altra apertura straordinaria dell'Archivio di Stato di Ancona, dalle ore 09.00 alle 13.00: oltre all'immancabile visita guidata ai depositi e alla mostra dedicata alla Grande Guerra, Giovanna Caporaloni ci introdurrà nel mondo della ricerca genealogica, illustrandone le fonti, i metodi, i percorsi; con la possibilità, per i partecipanti, di fare semplici ricerche sui propri antenati, attraverso i Registri della popolazione e i Ruoli matricolari.                                  


                                                   Didattica 2016-2017                                                                          

Anche per l'anno scolastico appena iniziato l'Archivio di Stato di Ancona prosegue l'attività didattica con le scuole, sia in sede, sia presso le singole classi.I percorsi sono rivolti sia allle scuole elementari che alle medie e superiori. Per visionare tutte le varie proposte vedi

Didattica 2016-2017

                                                                          




                 GEP2016             

Ogni anno il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.
L’Archivio di Stato di Ancona in adempimento al tema delle GEP2016  “culturaèpartecipazione” ha organizzato nella propria sede per sabato 24 settembre dalle ore 9 alle ore 17 una serie di visite guidate ai depositi  e alla mostra allestita in occasione del centenario della prima Guerra Mondiale. L’iniziativa è rivolta alla cittadinanza ed intende promuovere le attività di conservazione, restauro e valorizzazione dei documenti conservati. 

                        


    


                                                              locandina palazzo camerata                                                                   

Nel luogo della memoria.

Testimonianze della Grande Guerra nei documenti dell’Archivio di Stato di Ancona

Nel luogo della memoria. Testimonianze della Grande Guerra nei documenti di Archivio di Stato di Ancona è la mostra storico-documentaria organizzata dall’Archivio di Stato di Ancona in collaborazione con il Comune di Ancona che dal 16 aprile al 22 maggio 2016 è stata aperta al pubblico negli spazi della Polveriera "Castelfidardo" di Ancona.

Il successo ottenuto dalla mostra ha spinto gli organizzatori a riproporla fino al 26 giugno presso Palazzo Camerata (via Fanti 9, Ancona). La mostra, ideata e curata da Carlo Giacomini, può essere definita come il compimento ideale di una serie di ricerche e studi, corsi di formazione, eventi e contributi sul tema della Grande Guerra che l'Archivio di Stato di Ancona ha promosso grazie al lavoro del suo personale scientifico.

La mostra, suddivisa in sette sezioni, offre ai visitatori una varietà di memorie ufficiali e private: documenti, riviste, pubblicazioni, giornali e immagini inedite di alcuni dei tanti fondi documentari presenti nell’Archivio di Stato di Ancona.

L'ultima sezione della mostra, intitolata Ancona InDifesa e curata dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell'Umbria e delle Marche, è dedicata alla conservazione e al restauro del patrimonio artistico di Ancona durante il conflitto mondiale e negli anni seguenti.

                       


                                 loc.arco amoroso it                                                                                                                 loc.ingl                         

La mostra inaugurata il 2 giugno presso il Palazzo del Governo è stata trasferita nei locali dell'Atelier dell'Arco Amoroso ed è visitabile nei giorni dal venerdì alla domenica secondo gli orari indicati.

Alcuni dei documenti in mostra provenienti dall'Archivio centrale dello Stato e dall'Archivio di Stato di Ancona.


2 giugno

In occasione del 70° anniversario della Proclamazione della Repubblica Italiana e del primo voto alle donne, l’Archivio di Stato di Ancona, su invito del Prefetto di Ancona, ha organizzato una mostra storico documentaria attraverso la testimonianza dei documenti conservati all’Archivio Centrale dello Stato e all’Archivio di Stato di Ancona che sarà inaugurata il 2 giugno 2016 alle ore 11,30 presso il Palazzo del Governo di Ancona.

_________________________________________________________________________ 

 Visite guidate alla mostra per le scuole: 0712800356 

oppure e-mail a: carlo.giacomini@beniculturali.it ; adriana.passari@beniculturali.it

manifesto

   Anche on line nel sito http://www.movio.beniculturali.it/asancona/guerradellanazione19151918/


         invito1


         

N.8

L'angolo della Stampa:      contributi dell'Archivio di Stato di Ancona alla conoscenza della storia della città.   Il notiziario del porto:     N.6  N.7  N.8  N.9  N.10 N.11  N.13



     
               Memorie della Grande Guerra                                                             

Memorie della Grande Guerra

Elenco caduti Provincia di Ancona di cui poter ricercare il Foglio matricolare

Manlio Marinelli

Progetto didattico  "Conoscere la Guerra"









 




Domenica di carta 2015

GEP




                               

RSS